L'idea

Metti un pomeriggio freddo del 2014 a casa di Giovanni, bevendo una tazza di caffè, Giovanni racconta l’entusiasmante esperienza di aver visto ballare in milonga una ragazza con Sindrome di down (SD) (detta anche Trisomia 21). Da quella esperienza Giovanni matura l’idea di coinvolgere le persone con SD nel mondo del tango. L’unione professionale tra Giovanni Eredia, Maestro di Tango, e Eleonora Paparo, psicologa e ballerina di tango, ha reso possibile la stesura del Progetto Tango Trisomia 21 chiamato Tango T21.

Il progetto

Obiettivo del progetto

Il progetto proposto da ‘Pablo un’emozione argentina a Firenze’, attraverso lezioni gratuite con allievi con SD e non, vuole promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale in un’ottica di condivisione della passione Tango tra i soggetti coinvolti. I ragazzi portatori di SD vivono una vita incentrata sulla famiglia e sulle opportunità offerte dall’associazionismo, che offre loro la possibilità di maturare esperienze e stringere nuovi legami; il punto debole è che spesso tali esperienze sono comunque contingentate e racchiuse in un recinto “particolare”, fatto dalle persone e dai familiari con esperienze simili. La bellezza del progetto Tango T21 è dare ai ragazzi con SD l’opportunità di uscire dalla dinamica “associazione-famiglia” (fondamentale per la crescita, la sicurezza e l’indipendenza delle persone con SD) e frequentare un luogo di studio, insieme ad altre persone  accomunate questa volta soltanto dalla stessa passione per il tango. L’obiettivo finale è che i ragazzi possano andare in Milonga (il luogo adibito al ballo del tango) e ballare con tutti, scoprendo l’unicità dell’abbraccio del tango in ogni tanda (la sequenza dei brani). Crediamo fortemente che questa attività, non terapeutica, sia uno degli strumenti utili ad agevolare la relazione tra persone, oltre che ad acquisire una migliore motricità, accrescere la consapevolezza del proprio respiro e del linguaggio corporeo.

Il progetto pilota

Da gennaio 2015 è stato avviato il progetto pilota di Tango T21 con la collaborazione dell’Associazione Trisomia 21 e i volontari della scuola Pablo Tango Firenze. Sono stati svolti tra i mesi di gennaio e giugno 2015, presso Ideal Eventi , alcuni incontri introduttivi al ballo del tango presentando la storia e le radici di questo ballo, sperimentando l’apprendimento di alcuni passi di tango e la partecipazione alla Milonga dell’Ideal dove i ragazzi hanno potuto ballare i loro primi passi in milonga. La risposta dei giovani con SD è stata entusiasmante. Hanno partecipato con interesse mostrando concentrazione e motivazione allo studio dei passi di tango. Abbiamo potuto osservare dei miglioranti di tipo motorio e relazionale fin dai primi incontri. I primi mesi di studio si sono conclusi con una grande festa, un Aperi-Tango presso il Caffè Milleluci di Firenze. Questa è stata l’occassione di creare delle sinergie di sostenibilità di più progetti legati al miglioramento della qualità della vita delle persone con SD.

Sostienici

Per poter portare avanti il nostro sogno trasformandolo da progetto pilota (della durata di qualche mese) a progetto attivo (senza scadenza ma con l’intenzione di divulgarlo oltre che in Italia anche all’estero), stiamo partecipando a opportunità di finanziamento.  Nel frattempo se vuoi sostenerci alla realizzazione del progetto, puoi aiutarci con una piccola donazione individuale oppure diventare sponsor del progetto 

Contattaci

Supporters